A STILE LIBERO

(poesia ispirata all’installazione Freedom di Zeno Frudakis)

Di Raffaella Iannetti

Domattina,                                                  

nel meriggio delle mie sensazioni,

mi domanderò del mio corpo

e di dove abbia assaggiato sconosciute esistenze

quando la coltre chiudeva i miei occhi

e quando il sole brillava tra le mie pupille ….

dormiente,

adagiato

in un’emozione prigioniera di vuoto……

 Io,

blindata tra gli angoli del mio sguardo

e spigoli pigri delle mie ossa,

informe..

eppure rimarrò attaccata

alle radici del mio petto

bucando il cemento ,

respirando ad ogni foro delle mie pelli,

 e una e due e più volte

inspirando ed espirando l’intera rosa dei venti…d’un fiato

e all’improvviso,

ricoperta di una eloquente faccia di bronzo,

danzante

tra muscoli e pensieri svestiti

abbracciati nel tempo ,

contratta

in libertà

e senza peso nel ventre e nella fronte

e senza piombo nell’anima,

elastica

sarò al mio posto

e senza piedistallo

in una qualunque terra promessa …

di fronte a nuovi soli!

About theartship